Denominazione – Sede – Scopo – Durata

Art. 1- E’ costituito, con il patrocinio del Lions Club Melegnano, il Centro Culturale
UNIVERSITA’ DELLA TERZA ETA’ – MELEGNANO
L’Associazione è regolata dal presente statuto e per quanto non previsto dagli artt.36 e seguenti del Codice Civile.
Art. 2- L’Associazione ha sede in Melegnano – Via Zuavi 54.

Art. 3- L’Associazione ha lo scopo di contribuire alla formazione culturale degli associati e di favorire la partecipazione degli stessi alla vita sociale mediante iniziative concrete, quali corsi periodici di lezioni, conferenze, dibattiti, visite a musei, gallerie d’arte, gite culturali ed altre iniziative culturali ed artistiche.
L’Associazione è apartitica e aconfessionale, non ha fini di lucro, non intende avere per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali.
Art. 4- La durata dell’Associazione è illimitata.

Patrimonio

Art. 5- Il patrimonio è costituito:
a) dai beni mobili ed immobili che diverranno di proprietà dell’Associazione.
b) da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti.
c) da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio.
Le entrate dell’Associazione sono costituite dalle quote associative nell’ammontare determinato annualmente dal Consiglio di Amministrazione, da eventuali contributi di terzi.
Art. 6- L’esercizio finanziario si chiude il 30 giugno di ogni anno.
Entro 6 mesi dalla fine di ogni esercizio verrà predisposto dal Consiglio di Amministrazione il bilancio consuntivo e quello preventivo del successivo esercizio.

Soci

Art. 7- L’Associazione è composta da soci Aderenti.
Soci aderenti sono le persone la cui domanda di ammissione sia stata accettata dal Consiglio di Amministrazione.
Tutti i soci sono obbligati al versamento della quota annuale di associazione.
Art. 8- I soci avranno diritto di frequentare i locali sociali, partecipare ai corsi, ai convegni, agli incontri ed in genere a tutte le iniziative promosse dall’Associazione.

Art. 9- La qualità di socio, in genere si perde per decesso, dimissioni o morosità o per comportamento moralmente censurabile.

Amministrazione

Art.10- L’Associazione è amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da sette membri, di cui quattro indicati dall’Ente Patrocinante Lions Club Melegnano, nominati dall’Assemblea.
I Consiglieri durano in carica tre anni, sono rieleggibili e non hanno diritto a compenso alcuno.
Art.11- Il Consiglio nomina del proprio seno un Presidente, un Vice Presidente, un Segretario ed un Tesoriere.

Art.12- Il Consiglio si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno tre dei membri e comunque almeno una volta all’anno per deliberare in ordine al consuntivo ed al preventivo ed all’ammontare della quota sociale.
Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza effettiva della maggioranza dei membri del Consiglio ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti, in caso di parità prevale il voto di chi presiede.
Il consiglio è presieduto dal Presidente, in sua assenza dal Vice Presidente, in assenza di entrambi dal più anziano di età dei presenti.
Delle riunioni del Consiglio verrà redatto su apposito libro il relativo verbale che verrà sottoscritto dal Presidente e dal Segretario.
Art.13- Il Consiglio è investito dei più ampi poteri per la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, senza limitazioni.
Esso compila l’eventuale Regolamento per il funzionamento della Associazione, la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati.
Art.14- Il Presidente, ed in sua assenza il Vice Presidente, rappresenta legalmente l’Associazione nei confronti dei terzi ed in giudizio, cura l’esecuzione delle deliberazioni dell’Assemblea e del Consiglio e, nel caso di urgenza può esercitare i poteri del Consiglio, salvo ratifica da parte di questo alla prima riunione.

Assemblee

Art.15- L’Assemblea dei Soci è convocata dal Consiglio almeno una volta all’anno, mediante comunicazione scritta diretta a ciascun socio, oppure mediante affissione nell’Albo dell’Associazione dell’avviso di convocazione contenente l’ordine del giorno, almeno quindici giorni prima di quello fissato per l’adunanza.
L’Assemblea deve pure essere convocata su domanda motivata e firmata da almeno un terzo dei soci aventi diritto.
L’Assemblea deve essere convocata in Melegnano anche fuori della sede sociale.
Art.16- L’Assemblea delibera sul bilancio consuntivo e preventivo, sugli indirizzi e direttive generali della Associazione sulla nomina dei componenti il Consiglio di Amministrazione , sulle modifiche dello Statuto.
Art.17- Hanno diritto di intervenire all’Assemblea, anche per delega rilasciata ad altro socio, tutti i Soci in regola nel pagamento della quota annua di associazione relativa all’anno Accademico in corso alla data dell’Assemblea.
Ogni socio non può avere più di un a delega.
Art.18- L’Assemblea è presieduta dal Presidente del Consiglio, in mancanza dal Vice Presidente, in mancanza di entrambi l’Assemblea nomina il proprio Presidente.
Il Presidente dell’Assemblea nomina un Segretario e, se lo ritiene il caso, due scrutatori.
Spetta al Presidente dell’Assemblea di constatare la regolarità delle deleghe ed in genere il diritto di intervento all’assemblea.
Delle riunioni di Assemblea si redige processo verbale firmato dal Presidente e dal Segretario.
Art.19- Le Assemblee sono validamente costituite, in prima convocazione con la presenza di almeno la metà degli associati con diritto di voto, ed in seconda convocazione qualunque sia il numero degli intervenuti.
Le deliberazioni sono prese a maggioranza.
Per modificare lo Statuto, occorre la presenza di almeno la metà degli associati aventi diritto ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti.

Collegio dei Revisori

Art.20- La gestione dell’Associazione è controllata da un Collegio dei Revisori, costituito da tre membri, eletti dall’Assemblea dei soci aventi diritto, tra persone aventi specifica competenza in materia contabile.
Essi durano in carica tre anni e non hanno diritto a compenso alcuno.
I Revisori dovranno accertare la regolare tenuta della contabilità sociale, redigeranno una relazione ai bilanci annuali, potranno accertare la consistenza di cassa e l’esistenza di valori, di titoli e di materiali di proprietà sociale e potranno procedere in qualsiasi momento anche individualmente, ad atti di ispezione e di controllo.

Scioglimento

Art.21- Lo scioglimento dell’Associazione e la devoluzione del patrimonio sono deliberati dall’assemblea con il voto favorevole di tre quarti degli associati aventi diritto di voto.

Controversie

Art.22- Tutte le eventuali controversie sociali tra soci e tra questi e l’Associazione e i suoi Organi, saranno sottoposte in tutti i casi non vietati dalla legge e con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza dei tre Probiviri da nominarsi uno per ciascuna parte tra cui è sorta la contese ed il terzo di comune accordo dai Probiviri nominati come sopra, essi giudicheranno ex bono et aequo senza formalità di procedura.
Il loro lodo sarà inappellabile.

Il Centro Culturale “Universita’ Della Terza Eta’-Melegnano” E’ Stato Costituito In Associazione Con Relativo Statuto In Data 14 Ottobre 1995.
Il Vigente Statuto E’ Stato Approvato Con Delibera 10 Novembre 2006 Dalla Assemblea Dei Soci.